Milano, sabato pomeriggio, una donna scende da un’auto e decide di farla lì, sui manifesti di Fratelli d’Italia. Il racconto a Il Tempo è di Riccardo De Corato, ex vicesindaco di Milano e capogruppo di FDI in Regione Lombardia: “Per la seconda volta in poche settimane – racconta – è avvenuta un’aggressione violenta al gazebo elettorale di Fratelli d’Italia e mio personale, in piazza Argentina adiacente a corso Buenos Aires. Un’aggressione che ha portato al ferimento di due persone. Da una macchina recante la targa di Varese, di cui abbiamo recuperato il numero, sono scese due donne e un uomo, che a un certo punto hanno cominciato a prendere a pugni uno dei nostri militanti che distribuiva materiale elettorale. Fortunatamente, vista la scena, si è fermato un ragazzo che è venuto in soccorso dell’aggredito, rimediando pure lui dei pugni. Di certo questi aggressori non resteranno impuniti: ci sono delle telecamere che hanno ripreso la scena”.

La questura di Milano ha identificato e denunciato i responsabili per atti osceni in luogo pubblico e lesioni. Si tratta di una donna di 40 anni e un uomo di 43 anni, entrambi italiani che, insieme ad un’altra donna ancora non identificata, a bordo di un’auto blu si sono fermati davanti al gazebo. La donna, dopo essere scesa dall’auto, si era abbassata i pantaloni e aveva urinato sui manifesti. Subito dopo, l’aggressione. Dei due, la donna ha diversi precedenti per reati comuni ma entrambi non hanno precedenti specifici relativi l’ordine pubblico.

Carlo Fidanza, esponente di Fdi, ha pubblicato su Facebook una foto dell’accaduto, con la donna che mostra anche il dito medio.