“Questa vittoria è dedicata a lei”. Federica Brignone dedica il suo successo nel SuperG austriaco di Bad Kleinkirchheim alla compagna di squadra Elena Fanchini che venerdì ha annunciato il suo momentaneo ritiro dalle competizioni per curare un tumore. Per la campionessa azzurra, in uno stato di forma eccellente in vista delle Olimpiadi in Corea del Sud, è la settima vittoria in carriera, la seconda solo in questa stagione dopo il successo nel gigante di Lienz lo scorso 29 dicembre.  Con il tempo di 1.09.80, Brignone ha preceduto la svizzera Lara Gut e l’atleta di casa Cornelia Huetter.

Ottimo quinto posto anche per Nadia Fanchini, scesa per onorare la sorella Elena. “Era una pista tosta – ha detto Brignone al traguardo – Sono contenta anche per la prestazione di Nadia, visto quello che la sua famiglia sta passando”. La più giovane delle sorelle Fanchini ha parlato di un risultato “liberatorio“. “Continuo a lottare anche per mia sorella, me lo ha chiesto e lo faccio – ha detto l’azzurra – mi manca, ma supereremo tutto, come abbiamo sempre fatto”.

Decimo e undicesimo tempo per altre due italiane: Sofia Goggia e Johanna Schnarf. Nella classifica di Coppa del Mondo comanda sempre l’americana Mikaela Shiffrin con 1381 punti davanti alla svizzera Wendy Holdener con 560. Nona Brignone, migliore delle italiane, con 386 punti.