A Torino una mamma è stata picchiata davanti al figlio per aver rimproverato un gruppo di ragazzi invitandoli a non bestemmiare. È successo alcune settimane fa nel parcheggio del centro commerciale Le Gru alle porte del capoluogo piemontese, dove quattro studenti italiani, tre ragazze e un ragazzo tra i 15 e i 17 anni, hanno preso a calci e spintoni la giovane donna. La mamma, sentendo i giovani parlare ad alta voce, ha chiesto di non gridare parolacce davanti al figlio, ma è stata aggredita. I giovani sono stati identificati e denunciati dai carabinieri per lesioni in concorso.

Nei pressi dello stesso centro commerciale, tra ottobre e dicembre scorsi, nell’ambito di controlli finalizzati a contrastare l’utilizzo di sostanze stupefacenti e alcool da parte di minori e alla prevenzione di atteggiamenti violenti di gruppi di ragazzi, i militari hanno denunciato un 17enne per porto ingiustificato di armi: è stato trovato in possesso di una pistola scacciacani, priva del relativo tappo rosso, e di un coltello a serramanico. Quattro studentesse di 14 anni, sorprese a rubare in un negozio, invece, sono state denunciate per furto aggravato in concorso, mentre sette minori sono stati trovati dai carabinieri in possesso di un grammo di marijuana a testa.