“Noi vogliamo essere vicini a queste persone a cui lo Stato aveva dato l’abilitazione per insegnare e per colpa di una sentenza del Consiglio di Stato rischiano di trovarsi in mezzo a una strada. Vogliamo tutelare queste persone, le loro famiglie e i ragazzi che dovrebbero avere degli insegnanti in modo continuativo. Noi siamo l’unica forza politica che da almeno due mesi ha un programma elettorale chiaro che vuole risolvere i problemi dei lombardi che non sono stati risolti da Maroni. Il suo ritiro certifica il fallimento di questi cinque anni e le promesse che non ha mantenuto”. Queste le parole di Dario Violi. Il candidato del Movimento Cinque Stelle per le prossime elezioni Regionali in Lombardia, è intervenuto a margine del presidio milanese contro i licenziamenti per le esclusioni dalle GaE.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Elezioni, Maroni: “Non mi ricandido in regione Lombardia. Politiche? Sono a disposizione”

prev
Articolo Successivo

Stipendi d’oro, lite Santanchè-Crocetta. “Dice cazzate, chiamate un medico”. “Lei è irrispettosa e antidemocratica”

next