Nel 2013 era stato il “cameraman” degli streaming di Beppe Grillo durante lo Tsunami Tour, la campagna elettorale che portò il Movimento Cinque Stelle a quello che fu chiamato “boom”. Poi le strade di Salvo Mandarà e del M5s si erano divise, ma “l’affetto che ci legava è sempre rimasto intatto” scrive Grillo sul blog. Oggi Salvo Mandarà è morto a 51 anni a causa di una leucemia. Mandarà nel 2014 si era dimesso nel 2014 dal Movimento e dal suo lavoro, “in una multinazionale per 20 anni”. La sua notorietà negli ultimi anni era stata legata soprattutto alle sue idee complottiste e anti-scientifiche. Sul suo canale video di youtube Salvo 5.0 – che gestiva da molti anni – ultimamente dava spazio tra l’altro a esperti di dieta vegana.

“Salvo – racconta Grillo in un ricordo sul blog – viaggiò con noi in camper nel 2013 durante tutto lo Tsunami Tour facendo le dirette da tutti i palchi d’Italia con un semplice smartphone. Le dirette che fece in quei 40 giorni furono seguite da milioni di persone. Gli dicevo sempre che quando si metteva il cappuccio per ripararsi dal freddo somigliava a Igor, lo straordinario personaggio di Frankenstein Junior. Lui rideva come un matto e diceva ‘Lupo ululà e castello ululì’. Che tempi, che ricordi! Salvo poi giustamente seguì la sua strada, ma l’affetto che ci legava è sempre rimasto intatto. Ciao Salvo e grazie di tutto”.

Oggi in Edicola - Ricevi ogni mattina alle 7.00 le notizie e gli approfondimenti del giorno. Solo per gli abbonati.

ISCRIVITI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Sicilia, ecco chi sono i 6 impresentabili per l’Antimafia: da Cateno De Luca all’ex sindaco con 22 capi d’imputazione

next
Articolo Successivo

Skinhead Como, Salvini insiste: “Dieci ragazzi con un volantino”. Bossi: “La Lega dica no a quei voti, noi siamo antifascisti”

next