Soltanto tanto spavento nel centro di Londra. Nel pomeriggio del Black Friday, Oxford Street, una delle principali vie dello shopping londinese, è stata lo scenario di quello che poi si è rivelato un falso allarme terroristico. La stazione di Oxford Circus era stata evacuata quando alcune persone avevano chiamato la polizia dopo aver udito alcuni spari. Sul posto erano arrivati agenti di polizia armati che avevano poi precisato di non aver “individuato tracce di sospetti, né prove che colpi siano stati sparati”. “Trattiamo l’incidente come se fosse collegato al terrorismo – aveva scritto la polizia su Twitter – Uomini armati e disarmati sono sulla scena”.  Anche Scotland Yard aveva confermato la notizia: “La stazione è stata evacuata, stiamo investigando su un incidente” che riguarda “un passeggero”, e le stazioni di Oxford Street e Bond Street era state chiuse in via precauzionale. Dopo una “completa e metodica perquisizione della stazione”, la fermata della metro è stata riaperta al pubblico e l’allarme è definitivamente rientrato.
L’allarme era stato lanciato da alcune persone che affollavano Oxford Street, via dello shopping nel centro della città, particolarmente affollata a causa del Black Friday. Alcuni testimoni hanno sentito alcuni spari, donna è rimasta ferita in modo lieve scappando dalla stazione. Le forze dell’ordine consigliano ai presenti di entrare negli edifici vicini e non uscire fino a nuovo ordine. Una persona che si trovava all’interno di un negozio di Oxford Street riferisce all’Adnkronos di avere ricevuto ordine, insieme agli altri clienti, di rimanere all’interno del locale.

“Tutti gridavano, c’era chi piangeva, non si riusciva a capire nulla ma intanto il panico si era impadronito di tutti”. Cinzia, 50 anni romana, commenta così all’Ansa l’incidente di Oxford Street. “Gli altoparlanti cercavano di tranquillizzare la folla dicendo ‘vi preghiamo di stare calmi e di attendere all’interno del negozio’, le cui porte nel frattempo erano state sigillate”. Stando al racconto della donna, il tutto è durato circa un’ora e mezza: “Quando la situazione in qualche modo è tornata alla calma, sempre senza sapere cosa fuori stava accadendo, ci siamo seduti tutti in terra e abbiamo aspettato. Dopo circa un’ora e mezza il personale ha annunciato che la Polizia aveva permesso la riapertura delle porte e dunque siamo potuti uscire”.