Una bambina di tre anni ha messo nelle mani della sua maestra d’asilo una bustina di marijuana. È successo ieri a Bari, in una scuola materna del quartiere Libertà. L’insegnante ha subito informato la polizia, che ha sequestrato la bustina e ha perquisito l’abitazione della piccola. In casa sono stati trovati altri due grammi di droga.

Gli agenti hanno denunciato il padre della bambina per detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti. L’uomo è un 31enne di nazionalità nigeriana. Nei giorni scorsi, sempre in Puglia, un bambino di 14 mesi era stato ricoverato in gravi condizioni per aver mangiato dell’hashish trovato in casa, scambiandolo per un cioccolatino.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Tap, controlli e filo spinato attorno al cantiere. I diritti negati nella zona rossa: “Non posso invitare amici per un caffè”

next
Articolo Successivo

Migranti, Papa: “I politici che fomentano la paura seminano violenza razzista”

next