Rutelli? Lo dico da romano: è stato il miglior sindaco di Roma, perché è tutto tranne che di sinistra fortunatamente. Purtroppo è capitato nel centrosinistra, ma poteva diventare tranquillamente leader di centrodestra. A Berlusconi non sarebbe affatto dispiaciuto“. È l’omaggio che a Omnibus (La7) pronuncia l’ex vicedirettore de Il Giornale, Salvatore Tramontano, nei confronti dell’ex sindaco di Roma, Francesco Rutelli, ospite della trasmissione per il suo nuovo libro “Contro gli immediati”. L’ex leader della Margherita spiega che gli ‘immediati’ sono i semplificatori e aggiunge: “Oggi gli eroi del nostro tempo sono quelli che rifiutano l’idea che tutti si risolva con un tweet o con una faccina. Abbiamo scoperto che addirittura una parola è troppo. Adesso abbiamo l’alfabeto degli ‘immediati’, che siamo tutti noi: una faccina risolve più di un discorso e persino di un tweet”. Tramontano replica: “Sembra un libro scritto contro Renzi: disintermediazione, semplificazione, twitter. E’ tutto contro di lui”. Sul titolo del libro scherza anche il magistrato Alfonso Sabella: “Io mi ero preoccupato, perché pensavo che il libro fosse contro il rito immediato