Sfuriata incontrollabile di Vittorio Sgarbi a L’Aria che Tira (La7) contro il vignettista Vauro, reo di aver ricordato le origini di Forza Italia e della fortuna economica di Silvio Berlusconi. Sostenuto dalle proteste del direttore del Tg4, Mario Giordano, ospite in collegamento, il critico d’arte è un fiume in piena: “C’è un limite a tutto, perché questa è una trasmissione pubblica. Quello che sta dicendo questo poveretto non è accettabile, perché ci sono magistrati che da 30 anni lavorano rompendo il cazzo a Berlusconi. Non deve rompere i coglioni questo imbecille. Non è possibile ascoltare questa menata continua”. “Basta”, supplica la conduttrice della trasmissione, Myrta Merlino. “Ma no, lascialo stare”, commenta ironicamente Vauro. Sgarbi si abbandona al turpiloquio e coinvolge nella sua furia verbale anche Merlino: “E’ una vergogna! E tu vergognati con lui. Smettetela“. Nel frattempo, Giordano insorge, dando ragione a Sgarbi, ma viene ignorato. L’ex sindaco di Salemi poi cita Totò Riina e menziona Virgilio: “L’orrore di questa magistratura è altro. Non fanno vedere ai figli il volto del padre. Parce sepultis (perdona i sepolti, ndr). Studino! Ci vuole pietà non per Riina, ma per i figli, che non hanno fatto un cazzo”. E insulta nuovamente Vauro

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Scanzi vs Rutelli: “Quali sono le battaglie del Pd? Jobs Act?”. “Riforma lavoro positiva, anche se mia figlia è stata licenziata”

next
Articolo Successivo

Alleanze, Bersani: “Cosa fa un elettore di sinistra al ballottaggio? Mai con la destra. E con questa destra due volte mai”

next