Micari ha avuto il coraggio che non ha avuto Pietro Grasso, quello di candidarsi con il centrosinistra. Siamo stati due mesi ad aspettare una risposta di Grasso che poi è stata negativa, la sinistra nel frattempo è andata per i fatti suoi. Era una sconfitta abbastanza annunciata“. Comincia con questo attacco al presidente del Senato Davide Faraone, sottosegretario alla Salute del governo Gentiloni, commentando gli exit poll delle elezioni regionali siciliane durante la Maratona Mentana del TgLa7. Nel suo mirino anche Mdp e il candidato Claudio Fava: “Quelli della sinistra e Mdp si sono sfilati per fare un danno a Renzi“. A Enrico Mentana che gli ricorda i dati delle europee del 2013, risponde: “Non si può fare un paragone con le Europee di tre anni fa, è una impresa ardua. La proposta del centrosinistra in Sicilia è stata sconfitta, è lampante. Il tema è fare una valutazione siciliana di questo dato. Dare una lettura di questo dato elettorale in chiave di dissenso verso Renzi equivale a dar una valutazione sbagliata. Bisogna considerare in Sicilia il tema dell’amministrazione Crocetta che c’è stata in questi cinque anni”