Si chiama Bloodhound SSC e vuole superare le 1000 miglia orarie. Si tratta di un progetto britannico annunciato fin dal 2008 e che ha già superato i primi test di velocità lo scorso anno. La sua potenza deriva da una somma di tre motori che lavorano in sequenza (due di derivazione aeronautica e un terzo motore ausiliario pensato per la formula uno). Ieri il primo test davanti al pubblico che ha portato il bolide a un quinto del suo potenziale, circa 210 miglia orarie. 4mila persone hanno assistito in Cornovaglia alla performance del progetto da 10 milioni di sterline che dovrà battere il record di velocità al suolo

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Referendum Lombardia e Veneto, al seggio vestita da Wonder Woman: “Sono andata a votare con l’uniforme giusta”

prev
Articolo Successivo

Le donne non possono fare pipì in piedi? La scena ripresa nei bagni (maschili) di uno stadio di Miami vi farà cambiare idea

next