Umberto Bossi c’era, come ogni anno, al raduno di Pontida, ma per la prima volta non è salito sul palco. Matteo Salvini ha stabilito che fossero sufficienti il suo intervento, anticipato da quello di Toti, Zaia e Maroni, così il Senatur è rimasto per tutto il tempo dietro al palco, seduto ad un tavolo in compagnia di Mario Borghezio. E all’uscita, frettolosa, dopo una battuta, ha commentato: “Penso sia un invito a farmi andare via dalla Lega”

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili

SALVIMAIO

di Andrea Scanzi 12€ Acquista
Articolo Precedente

Centrosinistra, Pisapia: “Dico no ai listoni, sfidiamo il Pd”. Orfini: “Gli avversari della sinistra sono destre e populisti”

next
Articolo Successivo

Berlusconi contro Di Maio: “Meteorina della politica. Viene bene in Tv ma non porta contenuti”

next