Il maltempo fa due vittime in Abruzzo. Si tratta di due marittimi che erano a bordo di un peschereccio, affondato al largo di Giulianova con ogni probabilità a causa del cattive condizioni atmosferiche. L’imbarcazione – denominata Eliana, un 12 metri che apparteneva alla marineria giuliese – avrebbe dovuto far rientro in porto nel primo pomeriggio, proprio mentre il mare era in burrasca a causa del maltempo. Ma le comunicazioni si sono interrotte attorno alle 15.30.

Le ricerche della Guardia Costiera di San Benedetto del Tronto, impegnata con un elicottero e due motovedette, sono scattate immediatamente e andate avanti fin quando il mezzo aereo non ha individuato i corpi dei due pescatori, ormai senza vita, a tre miglia e mezza dalla costa. Non è stata invece rinvenuto il motopeschereccio, ma solo alcuni detriti che farebbe pensare al fatto che i due possano essere stati sorpresi da una tromba d’aria. Altri pescatori che erano in zona parlano di vento a 55 nodi e onde alte fra i 3 e i 5 metri.

Le vittime – secondo quanto riportano i quotidiani locali – sono il proprietario dell’Eliana, Elio Artone, e il marinaio Claudio Mazza. I loro corpi sono stati trasferiti in porto e poi in obitorio, dove rimarranno a disposizione del pm che ha disposto l’autopsia.

Oggi in Edicola - Ricevi ogni mattina alle 7.00 le notizie e gli approfondimenti del giorno. Solo per gli abbonati.

ISCRIVITI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Fq MillenniuM, le mail dei lettori su “I nemici di Papa Francesco”. Nel numero in edicola i segreti del Vaticano e non solo

next
Articolo Successivo

Johnny lo Zingaro catturato a Siena: era in fuga con la compagna dal 30 giugno

next