“Sulla politica migratoria sono stati fatti dei progressi, ma non sono ancora sufficienti”. Così il premier Paolo Gentiloni a Trieste. “Sono convinto che la politica che l’Italia sta spingendo ha prodotto dei risultati, ma sono ancora insufficienti”, ha precisato. Poi ha aggiunto: “La distinzione che fa Macron è legittima. E’ la legge, sono le regole. Anche noi diciamo che i rifugiati e i migranti economici non sono un fenomeno che ha le stesse caratteristiche ma diciamo che non si può ignorare la realtà delle grandi migrazioni” provocate non solo da guerre.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Vaccini, c’è l’intesa Pd-Forza Italia sul decreto al Senato. Salta obbligo medici e insegnanti: non ci sono coperture

next
Articolo Successivo

Nino Di Matteo: “Il mio futuro in politica? Non escludo nulla. Ma dopo non tornerei a fare il magistrato”

next