Le immagini registrate dalla dashcam posteriore di una monovolume mostrano il tentativo di furto di una bicicletta da corsa da parte di un improbabile, quanto imbranato, ladro su due ruote. La scena è stata ripresa a Londra, lungo la Tower Bridge Road. L’uomo, anch’esso ciclista, ha occhiato il biciclo, posizionato sul portapacchi posteriore dell’auto, mentre questa era ferma a uno stop. Dopo un primo tentativo andato male, il ladro ha inseguito la macchina fino a un secondo semaforo. Lì ha provato nuovamente a svitare le manopole del portapacchi, ma anche questa volta l’auto è ripartita, trascinando per alcuni metri l’uomo che nel frattempo aveva perso la sua bicicletta.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Diventa Sostenitore
Articolo Precedente

“Sono stato accettato ad Harvard”. Il video inedito di Mark Zuckerberg a 18 anni

prev
Articolo Successivo

Assange, la Svezia ritira le accuse. Lui si affaccia al balcone dell’ambasciata: “E’ una vittoria”

next