La tigre era rimasta orfana due anni fa, dopo che dei bracconieri avevano ucciso la madre. Ancora cucciola, era stata trovata e recuperata dagli attivisti dell’Ifaw, l’International fund for animal welfare, organizzazione canadese che si occupa di tutelare e difendere i diritti degli animali. Dopo le necessarie cure, la tigre è è stata liberata pochi giorni fa in una zona della Russia orientale, un’area ritenuta particolarmente adatta dai veterinari dell’associazione. Il filmato mostra la prima corsa dell’animale nella natura incontaminata.

 

 

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Sorpresa: c’è una capra a spasso per Roma. L’incontro con un tassista in Largo Argentina

prev
Articolo Successivo

Circo choc, il leone si avventa sul domatore davanti ai bambini terrorizzati

next