“Se non ho mollato è grazie a voi”. Così Matteo Renzi durante il discorso dal palco allestito nella sede del nazionale del Pd a Roma, discorso che lo vede segretario reincaricato dopo il voto delle Primarie. “La grande coalizione… La faremo con i cittadini, non con presunti partiti” (il riferimento è a Mdp) che non rappresentano nemmeno se stessi”, ed un secondo dopo gli scappa un lapsus in prospettiva di elezioni anticipate: “Non sappiamo il giorno in cui voteremo ma dovremo arrivarci con un Pd più forte e radicato non solo sul web ma anche nella vita quotidiana: i 6000 circoli vanno spalancati, valorizzando di più le persone che sono sul territorio”. Poi un chiaro riferimento al M5S: “Non lasceremo il Paese in mano a chi dice sempre no, a chi crede ai complotti e alle scie chimiche. Avanti con coraggio”, conclude tra gli applausi.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Diventa Sostenitore
Articolo Precedente

Primarie Pd, il discorso della vittoria di Renzi: “Pd non è personale. Forse ha solo leader forte”

prev
Articolo Successivo

Primarie Pd, Orlando ammette sconfitta. Ma rilancia: “Costruzione centrosinistra presto sarà posizione di tutto il Pd”

next