Una sala cinematografica da 100 posti, temporanea ma con attrezzature modernissime, dove tornare, almeno per due ore, alla normalità. È il “regalo” per Amatrice, come lo definisce il sindaco Sergio Pirozzi, inaugurato oggi dal ministro di Beni culturali e Turismo, Dario Franceschini, dal presidente dell’Anica Francesco Rutelli e dall’amministratore delegato di Rai Cinema, Paolo Del Brocco. “Un gesto simbolico ma concreto – ha commentato il ministro – perché qui si tratta di ricostruire edifici, ma anche di riportare la vita”. Primo spettacolo, sabato, con Lasciati andare di Francesco Amato con Toni Servillo. E si proseguirà con altri 10 titoli, da La pazza gioia a La La Land.

Sostieni ilfattoquotidiano.it:
portiamo avanti insieme le battaglie in cui crediamo!

Sostenere ilfattoquotidiano.it significa permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti.

Ma anche essere parte attiva di una comunità con idee, testimonianze e partecipazione. Sostienici ora.


Grazie Peter Gomez

Sostienici ora Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Monza, l’irruzione di Casapound in consiglio comunale: “Basta profughi. Italiani estranei in casa loro”

next
Articolo Successivo

Picchia la figlia perché non vuole portare al velo: “Non riusciva a camminare”. Lui arrestato, lei in un centro protetto

next