Roma, quartiere Prati. Fidelis Ogubuaja ha 23 anni ed è un richiedente asilo. Viene dalla Nigeria, dallo stato di Imo, nel sud del paese. Oggi vive nella Capitale, in un centro vicino Cornelia. “Un giorno mi sono detto che non volevo stare senza fare niente, passando il mio tempo per strada a chiedere l’elemosina. Mi sono detto che avrei cominciato a pulire le strade del quartiere“. Armato di scopa, paletta e sacchi di immondizia, da qualche mese spazza le strade insieme ad altri richiedenti asilo. “Non importa se guadagno soldi o meno. Non voglio stare senza fare nulla e la gente sarà più contenta di vederci fare qualcosa”.  (Musica: The Piano Lady, Red Cat (CC) – Si ringrazia Paolo Santalucia)

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Biotestamento, ok della Camera alla possibilità di fermare nutrizione e idratazione artificiali. Regge asse Pd-M5s

next
Articolo Successivo

Ru486, Vicariato di Roma contro la pillola nei consultori del Lazio: “Autorità ci ripensino”

next