“Lo abbiamo aiutato a ottenere quello che voleva”. Sono queste le parole del radicale Marco Cappato, a poche ore dalla morte di Dj Fabo, l’uomo cieco e tetraplegico che, dopo diversi appelli alle istituzioni italiane, ha deciso di andare in Svizzera per chiedere il suicidio assistito. Ad accompagnare Fabo a Zurigo è stato proprio Cappato. “Ha ottenuto l’assistenza medica alla morte volontaria – ha spiegato al Fattoquotidiano.it il tesoriere della’Associazione Luca Coscioni – rispettando le regole di un paese che non è il suo Paese”.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Diventa Sostenitore
Articolo Precedente

Eutanasia, il dibattito in parlamento avviato (e fermo) da un anno. La video-scheda

prev
Articolo Successivo

Eutanasia: grazie Cappato, accompagnandolo in Svizzera hai liberato Fabo

next