“Renzi è un tema, noi un altro. Gentiloni deve aver paura di Renzi non di Speranza. Noi cercheremo di portare nell’agenda i temi sociali ma non faremo mancare il nostro appoggio”. Lo dice Roberto Speranza, uno dei leader di Democratici e Progressisti, ospite a “L’Intervista” di Maria Latella su Sky Tg24. “Noi faremo battaglie sociali – aggiunge – ma Gentiloni non deve aver paura di noi, mentre Renzi ha un atteggiamento ambiguo. La corsa verso il voto è un tentativo di rilegittimare la sua leadership indebolita. Noi vogliamo provare a entrare nel merito dei provvedimenti e a migliorarli”. Una posizione, questa di Speranza sul sostegno al governo, decisamente più netta rispetto a quelle espresse dagli esponenti di Democratici e Progressisti appena 24 ore prima, a margine della presentazione del nuovo soggetto politico. Dove i bersaniani hanno parlato di “discontinuità” e gli ex Sel hanno addirittura marcato la distanza negando la disponibilità a eventuali voti di fiducia all’esecutivo (video). Intanto, a Speranza risponde il vicesegretario Pd Lorenzo Guerini: “Arriverà un giorno in cui finalmente metteranno da parte l’odio personale e ci racconteranno che cosa pensano dell’Italia e non solo perché odiano Matteo Renzi. Attendiamo fiduciosi”   video di Sky TG24 (Sky TG24 è disponibile sui canali 100 e 500 di Sky e sul canale 50 del digitale terrestre)
close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Pd, Orlando furioso coi suoi: “Salvini plaude per le rom in gabbia e noi zitti? Destra trionfa anche se vinciamo noi”

next
Articolo Successivo

Pd, il “nuovo” Renzi lancia il lavoro di cittadinanza. Ma copia un’idea di Berlusconi di due settimane fa

next