Critiche sferzanti della giornalista del Corriere della Sera, Maria Teresa Meli, e del direttore di Libero, Vittorio Feltri, al presidente dell’Ordine dei giornalisti, Enzo Iacopino, riguardo alla vicenda dell’esposto presentato dal deputato M5S, Luigi Di Maio, contro l’ordine e in particolare alla lista dei 9 giornalisti che avrebbero danneggiato il movimento di Grillo. “Il presidente dell’Odg, Enzo Iacopino” – esordisce Meli, durante L’Aria che Tira (La7)- “, invece di mandare a quel paese Di Maio gli ha chiesto addirittura la lista dei nomi e cognomi dei giornalisti a lui sgraditi. In questo modo, si è consentito ai politici di decidere chi è il buono e chi è il cattivo. Una cosa allucinante e gravissima da parte dell’Odg, che andrebbe sciolto nell’acido muriatico“. In sintonia con la firma del Corriere, è Vittorio Feltri, che rincara: “Brava, bruciamolo. E’ una cosa penosa rivolgersi all’odg anche perché l’odg è un ente inutile e dannoso, che andrebbe abolito. Poi c’è il presidente, di cui non ricordo il nome, che sta ad ascoltare Di Maio. Ma che ti frega di lui?”

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Raggi, Sabrina Ferilli: “Mi piace moltissimo. Non sta succedendo niente”

next
Articolo Successivo

M5s, Di Battista: “Critiche a Giornalisti? Atti d’amore. Ok attenzione ma esistono anche gli altri”

next