“Per le periferie ci vorrebbero scuole a tempo pieno e maestri che abbiano passione per questi ragazzi”. Così Alex Zanotelli, padre comboniano da sempre impegnato nella lotta contro la povertà nei paesi più poveri del mondo, commenta il reportage sulle condizioni delle periferie romane di Tor Bella Monaca e Ponte di Nona trasmesso durante la seconda puntata di Italia di Michele Santoro dal titolo ‘La botta’. Poi padre Zanotelli, che vive e  concentra il suo operato nel rione Sanità di Napoli, aggiunge: “Dovrebbero arrestare politici e architetti che hanno progettato questi quartieri”.
Rivedi la seconda puntata di Italia di Michele Santoro

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotdiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Italia, Dario e Silva: la storia di madre e figlio ex spacciatori a Ponte di Nona

next
Articolo Successivo

Roma, 16enne accoltellato a piazza Cavour. Le testimonianze: “Catenate e fendenti contro Valerio”

next