Nuovo step dell’inchiesta sul presunto voto di scambio e sul ‘patto delle fritture’ tra Vincenzo De Luca e i sindaci campani. Stamane ufficiali del Nucleo Tributario della Guardia di Finanza di Napoli si sono recati a Palazzo Santa Lucia, sede degli uffici del governatore Pd, per ascoltare la segretaria particolare di De Luca e altre tre persone della sua segreteria politica. Le quattro persone sono state sentite a ‘sommarie informazioni testimoniali’, per ricostruire il percorso organizzativo della riunione del 15 novembre all’Hotel Ramada. De Luca è indagato per istigazione al voto di scambio.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Omicidio Lidia Macchi, Stefano Binda a processo per l’omicidio della studentessa

next
Articolo Successivo

Raffaele Marra risponde al gip: “Io a disposizione? Solo atto di cortesia.”Scarpellini: “I soldi? Un prestito” per evitare grane in Comune”

next