Nuovo step dell’inchiesta sul presunto voto di scambio e sul ‘patto delle fritture’ tra Vincenzo De Luca e i sindaci campani. Stamane ufficiali del Nucleo Tributario della Guardia di Finanza di Napoli si sono recati a Palazzo Santa Lucia, sede degli uffici del governatore Pd, per ascoltare la segretaria particolare di De Luca e altre tre persone della sua segreteria politica. Le quattro persone sono state sentite a ‘sommarie informazioni testimoniali’, per ricostruire il percorso organizzativo della riunione del 15 novembre all’Hotel Ramada. De Luca è indagato per istigazione al voto di scambio.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Omicidio Lidia Macchi, Stefano Binda a processo per l’omicidio della studentessa

next
Articolo Successivo

Raffaele Marra risponde al gip: “Io a disposizione? Solo atto di cortesia.”Scarpellini: “I soldi? Un prestito” per evitare grane in Comune”

next