Il tavolo sulla legge elettorale si fa “con tutti, noi non vogliamo spaccare il Paese, l’ha spaccato Renzi”. Lo ha detto Nunzia De Girolamo lasciando villa San Martino ad Arcore, un’ora dopo la fine del vertice di Forza Italia con Silvio Berlusconi.
“Sicuramente vogliamo ridare voce agli italiani ma anche stabilità e governabilità”, ha aggiunto l’ex ministro rispondendo ai giornalisti. “Noi vogliamo una legge elettorale che garantisca stabilità e governabilità – ha ribadito la De Girolamo -. Meraviglia però che Renzi abbia detto che avrebbe lasciato il governo e la politica ma allo stato attuale non ha lasciato né il governo né la politica”.
Quanto al centrodestra, la De Girolamo ha risposto: “Il rapporto con gli alleati è ottimo. Anzitutto – ha osservato – dobbiamo parlare di idee e di programmi e di tavolo della coalizione. Tutto il resto viene dopo. Le primarie? Nel momento in cui si fa la legge elettorale penso che potrebbero essere per legge”

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili

B.COME BASTA!

di Marco Travaglio 14€ Acquista
Articolo Precedente

Legge di Bilancio, Maria Elena Boschi pone la fiducia al Senato. Mormorii in Aula

next
Articolo Successivo

Renzi: “Governo di tutti o elezioni subito”. Direzione Pd senza dibattito, poi dimissioni. Sinistra dem: “Apra la crisi e non parli di programmi” – ORA PER ORA

next