“Dicono che se vince il No vince il populismo. Ma Renzi alla Leopolda ha detto che la pancia del Paese è per il cambiamento e un richiamo alla pancia è tipico del populismo”. La costituzionalista Lorenza Carlassare è stata una delle tante partecipanti al Cinema Odeon di Firenze a Quelli che amaNO la Costituzione. L’iniziativa è organizzata da Libertà e Giustizia ed è l’evento conclusivo della campagna referendaria dell’associazione che da anni si batte a difesa della Carta e dell’applicazione dei suoi principi. Anche Alessandro Pace, presidente del Comitato per il No non ha dubbi: “Hanno modificato l’articolo uno della Costituzione (la sovranità appartiene al popolo, ndr). Noi non voteremo più il Senato. Questa riforma non deve passare, è incostituzionale”. Tra i tanti ospiti Gustavo Zagrebelsky, Roberto Zaccaria, Ugo De Siervo, la giornalista del Fatto Quotidiano Silvia Truzzi e tanti altri

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Diventa Sostenitore
Articolo Precedente

Riforme, Smuraglia (Anpi): “Per il No lo stesso impegno di 70 anni fa per la Liberazione”

prev
Articolo Successivo

Referendum, il Financial Times evoca l’apocalisse: “Se vince il No, 8 banche a rischio fallimento”

next