Femen” scritto sul braccio e “No a Trump” sul seno. Tiffany Robson, 28 anni di Seattle, e Neda Topaloski, 30 anni di Montreal sono state fermate e allontanate dopo l’irruzione in topless in un seggio elettorale di Midtown, New York. Tra le scritte esibite sui corpi seminudi, anche “Trump, strizzati le palle!”, al grido di “Porta fuori le tue palle dai nostri seggi!”. Secondo il New York Post il topless non è reato a New York, mentre è certamente reato fare campagna elettorale (in questo caso per Hillary Clinton) a urne aperte

Il Fatto di Domani - Ogni sera il punto della giornata con le notizie più importanti pubblicate sul Fatto.

ISCRIVITI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili

TRUMP POWER

di Furio Colombo 12€ Acquista
Articolo Precedente

Usa 2016, seggi aperti. Clinton vota a New York: ‘Grande responsabilità’. Trump: ‘Riconoscere sconfitta? Vedremo’

next
Articolo Successivo

Elezioni Usa 2016, Hillary Clinton o Donald Trump? Così reagiranno i mercati finanziari

next