Gustavo Zagrebelsky, costituzionalista impegnato sul fronte del No alla riforma costituzionale del governo Renzi, è uno dei relatori al seminario sulla Ue organizzato come ogni anno dalla Fondazione Iniziativa Subalpina a Stresa (Verbania). A margine dell’incontro, torna sul referendum: “Ho come l’impressione che noi giuristi, sia per Sì che per il No, parliamo d’altro. Non riusciamo a intercettare la massa degli elettori sui temi specifici. Gli argomenti che contano sono altri“. E aggiunge: “Non ne posso più, arriverò al 4 dicembre esausto”. Poi, a distanza di tre settimane dal confronto tv da Mentana su La7, torna a parlare del presidente del Consiglio, Matteo Renzi. ” Ha detto che comunque vada il referendum non si dimetterà. Ma questo non è un vero passo indietro. Per farlo veramente avrebbe dovuto sparire dalle televisioni
close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Diventa Sostenitore
Articolo Precedente

Referendum, check-up sullo stato dell’arte del ‘NO’

prev
Articolo Successivo

Sondaggi referendum, per Ipsos il No aumenta il vantaggio: 8 punti. Ma per gli altri il Sì è in netta rimonta

next