L’esperienza mi ha insegnato a diffidare dalle promesse dei politici. Quindi, io questa riforma, così com’è, non la voto“. Così a L’Aria che Tira (La7) il direttore de ilfattoquotidiano.it, Peter Gomez. “Per tanti anni” – spiega – “anche Matteo Renzi ci ha detto che i cittadini dovevano tornare a contare. Ma allo stato attuale questa è una riforma pro casta e oligarchia“. E sottolinea: “E’ necessario che ogni parlamentare abbia dietro di sé un mandato popolare forte perché possa svolgere la sua funzione di controllo nei confronti dell’operato del governo e dell’esecutivo, anche se fa parte del suo stesso partito. Se i parlamentari sono nominati, diranno sempre sì”. Finale osservazione sull’Italicum: “Se passa, il 63 per cento di quelli che entreranno in Parlamento saranno semplicemente nominati. Io come cittadino voglio poterli scegliere. Me li facciano scegliere come vogliono, ma devono consentirmi di votarli, perché lo ha detto anche la Corte Costituzionale”. E conclude: “E’ roba da casta, da oligarchia, da segretari di partito. Troppo comodo. Lo avete già fatto col Porcellum per due legislature. Basta con questa roba. Fateceli scegliere”

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L'abbiamo deciso perchè siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un'informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Diventa Sostenitore
Articolo Precedente

Riforme, Travaglio vs Luna (Agi): “Non eleggere più senatori viola art. 1 della Costituzione”. “Anche in Germania è così”

next
Articolo Successivo

Riforme, Cuperlo prende le distanze da D’Alema: “Non condivido le sue espressioni su Renzi”

next