“Nessuno è inamovibile, ma tempi e modi fanno pensare ad una scelta tutta interna alla politica” così Bianca Berlinguer, dal palco della Festa de Il Fatto Quotidiano a Roma in zona Testaccio, racconta la sua cacciata dalla direzione de Tg3. Accanto a lei un’altra “vittime” dell’epurazione renziana, il giornalista Massimo Giannini, ex conduttore di Ballarò che ha chiuso bottega. “Noi raccontavamo l’altra Italia, quella morsa ancora dalla crisi nonostante la narrazione renziana, e abbiamo ricevuto nell’ultimo anno sistematici attacchi da parte del PD. Il referendum costituzionale e la paura dello spazio al No hanno solo accelerato i tempi, ma era tutto l’impianto che non era gradito alla politica” spiega Giannini a margine. “Temo purtroppo che il No non avrà il giusto spazio, le previsioni sono pessimiste –  aggiunge – Renzi ha fatto quello che tutti i governi di destra e sinistra hanno sempre fatto, ma lui rappresentava una novità carica di aspettative e aveva promesso fuori i partiti dalla Rai, così non è stato”. “Questa è la maledizione del servizio pubblico, tutto è politica, è sempre stato così, il direttore del Tg1 è una rima baciata di palazzo Chigi, ma questa riforma sulla governance peggiore irreversibilmente la Rai, anche la vergogna di due bravi professionisti cacciati viene letta secondo il Sì o il No al referendum, e non perché è una grande limitazione della libertà di informazione” è l’opinione di Enrico Mentana, direttore del Tg di La7

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Rai, Freccero indemoniato contro tutti: “Vespa e Delrio su terremoto? Che schifo”. “Renzi? Peggio di Berlusconi”

next
Articolo Successivo

Terremoto, Mentana contro gli avvelenatori di pozzi: “Bufale? Sempre esistite ma ora sono più pericolose”

next