Un’immagine che racconta meglio di tante parole la guerra in atto in Siria: un bambino di cinque anni, seduto su un’ambulanza dopo essere stato estratto vivo dalle macerie di un palazzo colpito da un bombardamento ad Aleppo, che guarda davanti a sé con occhi vitrei, il volto sporco di sangue, ricoperto dalla testa ai piedi di polvere. Il video, realizzato da Aleppo Media Center e rilanciato su Twitter da Raf Sanchez, corrispondente del Telegraph, mostra l’orrore vissuto dalla popolazione di Aleppo, città divisa in due tra ribelli e governo e teatro di continui bombardamenti. Il bambino è stato identificato come Omran Daqneesh e sarebbe uno dei cinque bimbi feriti in un raid aereo messo a segno ieri. Un medico locale ha detto al Telegraph che Omran ha riportato una ferita alla testa, che è stata curata, ed è stato rimandato a casa. Insieme a lui sono rimasti feriti altri quattro bambini, una donna e due ragazzi
LE IMMAGINI POTREBBERO URTARE LA VOSTRA SENSIBILITA’

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Burkini, 20enne musulmana sulla spiaggia: “Non si può imporre agli altri come vestirsi”

next
Articolo Successivo

Turchia, quattro attacchi contro la polizia: 17 morti, 14 sono agenti. Erdogan: “C’è Gulen dietro agli attacchi”

next