Un banale litigio tra due pazienti sottoposti a dialisi ha provocato una tragedia. L’incidente è accaduto a Tirana in Albania presso lo Spitalit Amerikan, un ospedale privato. Le immagini riprese dalle telecamere di sorveglianza, mostrano Canaj Lefter, paziente sottoposto a dialisi che, dopo il trattamento, si è avvicinato al letto di un altro paziente e gli ha versato addosso della benzina. Dopo una breve colluttazione l’aggressore è riuscito a dare fuoco al carburante, la stanza è stata avvolta completamente dalle fiamme. Due donne sono morte, intrappolate nell’incendio, mentre Lefter è morto a qualche giorno di distanza, per le conseguenze subite nel folle attacco. Due infermieri sono rimasti feriti nel tentativo di spegnere l’incendio

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Diventa Sostenitore
Articolo Precedente

Turchia, il governo: “Possibili legami tra Gulen e Isis”. Arrestati altri 47 giornalisti

prev
Articolo Successivo

Isis, in Siria due esplosioni uccidono 55 persone. Lo Stato islamico rivendica

next