Maxi truffa ai danni dello Stato, attraverso le casse dell’Inps: 517 persone sono state denunciate per avere percepito indebitamente l’assegno sociale erogato dall’istituto. Infatti, pur risultando residenti in Italia si erano in realtà trasferiti all’estero. Il danno complessivo è calcolato in oltre 16,5 milioni di euro. L’indagine, denominata “Italians out”, è stata condotta dalla Guardia di Finanza e ha interessato 19 regioni e 81 province

Secondo i finanzieri del Nucleo Speciale Spesa Pubblica e Repressione Frodi Comunitarie, i denunciati dopo avere ottenuto l’assegno sociale si sono trasferiti all’estero, senza rispettare quindi il requisito della stabile residenza e continuando a riscuotere il compenso senza averne il diritto. L’accusa è di truffa continuata ai danni dello Stato e della collettività.

L’operazione, fanno sapere le Fiamme Gialle, consentirà un risparmio alla casse dello Stato pari a circa 3 milioni di euro annui. I maggiori picchi di irregolarità sono stati scoperti in Sicilia (3,7 milioni di euro e 123 denunciati), Campania (3,4 milioni di euro e 98 denunciati), Calabria (quasi 2,4 milioni e 75 denunciati), Lazio (1,6 milioni di euro e 48 denunciati), Puglia (900mila euro e 29 denunciati), Abruzzo (830mila euro e 32 denunciati) e Umbria (oltre 550mila euro e 9 denunciati).

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Tre anni senza don Gallo, ecco tutte le iniziative per ricordare il prete di strada

next
Articolo Successivo

Strage di Capaci, 24esimo anniversario della morte di Falcone. Mattarella: “Ha segnato l’avvio di una riscossa morale”

next