Giornata di qualifiche per la seconda prova del mondiale di Formula 1 in Bahrain, con doppietta McLaren e Ferrari in seconda fila (tutti i dettagli nel grafico). Ma la vigilia è stata caratterizzata da una polemica tra i piloti (e il ferrarista Vettel in particolare) e il patron Bernie Ecclestone. Il motivo? Proprio la nuova formula delle qualifiche. Il capo della Formula 1 definisce “chiacchieroni” i piloti più critici.

La scorsa settimana, l’associazione dei piloti, guidata da Jenson Button e Sebastian Vettel, ha scritto una lettera aperta nella quale hanno accusato il processo decisionale di essere “obsoleto” e la governance “mal strutturata”. Alla vigilia del Gran Premio del Bahrain, Ecclestone ha replicato: “Piloti chiacchieroni? Alcuni di loro sì”. Vettel ha guidato il malcontento tra i suoi colleghi. Riferendosi alla decisione di confermare il discusso nuovo format delle qualifiche, il ferrarista ha commentato: “È un qualcosa di cui non possiamo essere fieri. Mettiamola così, è come se vendessimo gelato alla vaniglia e tutti quelli che vengono in negozio chiedessero gelato al cioccolato. E il giorno dopo, anziché vendere gelato al cioccolato, ci limitassimo a vendere di nuovo gelato alla vaniglia”.

Vettel “deve parlare con il suo capo e dirgli la stessa cosa”, la replica di Ecclestone. “Gestiscono una gelateria da un paio di anni a questa parte. I piloti – ha proseguito il boss del Circus – possono dire quello che vogliono, non possono fare niente. Possono dare un’opinione, ed ognuno ha un’opinione”.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Formula 1, Alonso stoppato dai medici. Non parteciperà al Gp del Bahrain

prev
Articolo Successivo

Formula 1, Gran premio del Bahrain: trionfa Rosberg. Poi Raikkonen e Hamilton

next