Ci sono giorni nei quali il mio sport preferito è ingoiare me stesso. Per vomitare un altro essere che mi assomiglia solo per sbaglio. L’uomo è ciò che vomita. E le mie primavere nascono nel cuore
di una rondine, una sola, quella rondine che per molti non fa primavera.

Ma è tutto un inganno, tutto è primavera, anche l’inverno ha la sua primavera retrattile. Questo è uno dei miei “film” più impegnati politicamente, proprio perché non c’è nemmeno l’ombra della
politica, perché l’atto politico più vero è perdersi in se stessi.

AFORISMA DEL GIORNO
Napoleone era pazzo : credeva di essere Napoleone.

Sostieni ilfattoquotidiano.it ABBIAMO DAVVERO BISOGNO
DEL TUO AIUTO.

Per noi gli unici padroni sono i lettori.
Ma chi ci segue deve contribuire perché noi, come tutti, non lavoriamo gratis. Diventa anche tu Sostenitore. CLICCA QUI
Grazie Peter Gomez

Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Pensioni reversibilità, come reagiremo ai tagli?

next
Articolo Successivo

Sail for Water, il giro del mondo in barca a vela, per portare a scuole e villaggi un filtro per rendere l’acqua potabile

next