L’Olimpico di Roma sarà quasi tutto esaurito per la sfida di domenica 14 febbraio (ore 15.00) tra l’Italia e l’Inghilterra valida per la seconda giornata del Sei Nazioni 2016. Alla conferenza stampa della vigilia del match contro gli azzurri, per gli inglesi sono intervenuti l’allenatore Eddie Jones e il capitano della nazionale Dylan Hartley . Entrambi hanno spiegato che il pericolo maggiore della squadra guidata da Jacques Brunel sarà Sergio Parisse.

E Hartley ha aggiunto: “Per fortuna non dovrò giocare come numero otto questo weeke end. Non dovrò marcare Parisse, il punto di riferimento della sua squadra e si carica tutti i compagni sulle spalle”. Ed è proprio lui, Sergio Parisse capitano dell’Italrugby sconfitta di misura 23-21 dalla Francia nella prima partita del Sei Nazioni 2016 a rispondere ai giornalisti alla vigilia del match. “Sarà bellissimo, ma anche una grande responsabilità per tutti noi. Affrontiamo – ha detto il rugbista di origine argentina – una grande squadra, più forte dei francesi che abbiamo affrontano la scorsa settimana. Dopo Parigi, dove abbiamo commesso molti errori e non siamo riusciti a portare a casa la partita, l’obiettivo non può che essere quello di rimanere performanti e competitivi anche domani”.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Sanremo, quel no a Pantani che cantava ‘in punta di piedi’

prev
Articolo Successivo

All Star Game 2016, l’Ovest vince 196 a 173: record punti in un match. Bryant protagonista con standing ovation – Video

next