Gli investigatori della polizia di Seattle (Usa) stanno studiando il caso di un poliziotto coinvolto in una sparatoria avvenuta presso il Queen Anne’s Kerry Park. Gli agenti erano stati inviati per rispondere a una richiesta di intervento per un tentativo di furto. Ma, una volta arrivati sul posto, hanno trovato un uomo di colore, James Slade, che brandiva un coltello. Quando il poliziotto gli ha intimato di lasciarlo cadere, l’uomo non l’ha fatto e l’agente gli ha sparato, ferendolo non gravemente. A quel punto James Slade ha cominciato a supplicare il poliziotto di ucciderlo. Poi si è alzato da terra entrando nell’auto della polizia, dove è stato immobilizzato con il taser. Il fimato è stato registrato con una dash-cam posta all’interno dell’auto di una seconda pattuglia. Il poliziotto coinvolto è stato sospeso dal servizio

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Taiwan, costruita una chiesa a forma di scarpetta di Cenerentola: “Serve per attirare le fedeli”

next
Articolo Successivo

Venezuela, crisi istituzionale: sembra una barzelletta, ma è una tragedia

next