Lucas Digne è il nuovo terzino sinistro dei giallorossi allenati da Rudi Garcia. Il talento francese, classe 1993 arrivato in prestito oneroso dal Paris Saint Germain, molto probabilmente potrebbe debuttare da titolare già domenica nel big match contro la Juventus. “Ho scelto la Roma innanzitutto perché è un club blasonato con una storia molto importante e in più perché gioca la Champions League. Per me – ha detto il difensore durante la sua presentazione – era importante trovare minuti importanti e giocare il più possibile prima dell’Europeo in una grande squadra”.

Digne, che indosserà la maglia numero 3, quella di Ashley Cole che però andrà via, ha sottolineato il ruolo del ct Garcia nella scelta di venire alla Roma: “Penso di aver avuto sedici anni e mezzo la prima volta che ci siamo incontrati. Era un allenamento con la prima squadra quando ero nelle giovanili, credo che fosse una partita amichevole tra loro e noi. Mi pare – ha ricordato il francese – ci fosse anche Gervinho e l’allenatore ha avuto un ruolo fondamentale perché ho lavorato insieme a lui per tre anni a Lille. In quel periodo sono migliorato molto e mi sono trovato molto bene ad allenarmi con lui”.

Il nuovo terzino della Roma ha terminato la sua presentazione davanti ai giornalisti con una battuta sulle sue caratteristiche tecniche: “Sono un giocatore a cui piace molto attaccare. Sono un laterale di spinta e sono rapido. Dove posso migliorare? Dal punto di vista tattico e a livello difensivo. A volte devo poi imparare a fare le scelte giuste al momento giusto”.

Il Fatto di Domani - Ogni sera il punto della giornata con le notizie più importanti pubblicate sul Fatto.

ISCRIVITI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Calciomercato Juventus, Llorente al Siviglia: rescisso il contratto con i bianconeri – TUTTE LE TRATTATIVE

next
Articolo Successivo

Calciomercato Milan, Kucka arriva a titolo definitivo. Colpo da 3 milioni più bonus

next