È da dieci anni che PeaceLink si occupa di diossina.

Oggi arriveranno i verdetti della maxi inchiesta Ambiente Svenduto. Oggi è una giornata importante e il Tribunale di Taranto sarà il centro dell’Italia.

Dieci anni fa ogni volta che pronunciavamo la parola diossina non potevamo aggiungere che la diossina dell’Ilva aveva provocato qualcosa. Sarebbe fioccata automaticamente una querela. Ma chi ci ascoltava pronunciare la parola “diossina” pensava subito al disastro ambientale e all’Ilva.

Dieci anni fa potevamo essere accusati di procurato allarme. Dieci anni fa la politica si inchinava ai Riva mentre noi dovevamo misurare le parole.

In questi dieci anni la gente ha conquistato il diritto di prendere la parola. Senza paura. La società civile oggi chiede giustizia.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Rifiuti Campania: e se a pagare la maximulta dell’Ue fossero i politici?

next
Articolo Successivo

Reati ambientali, i compromessi li fa la politica non la magistratura

next