Gli agenti della squadra mobile di Varese hanno arrestato un cinquantenne accusato di atti sessuali con minorenni. L’uomo è stato bloccato nell’aeroporto di Malpensa al rientro da un viaggio in Tunisia.

L’uomo, responsabile delle principali strutture di accoglienza per cani e gatti della provincia, ha trascorso due settimane  con una delle sue vittime e la madre di quest’ultima. La procura di Milano gli contesta anche corruzione di minorenni con meno di 14 anni e la pornografia minorile.

Il suo modus operandi secondo gli inquirenti prevedeva sempre le stesse mosse: attirare a sé il giovane con atteggiamenti prima affettuosi, per poi passare a regali anche costosi, tra cui capi di abbigliamento firmati, moto, computer, cellulari e promesse di lavoro. Poi forte dell’ottima considerazione tra i volontari del canile di Varese e tra le onlus cittadine che organizzano eventi benefici pro-canile, guadagnata la fiducia dei giovani e delle loro famiglie il cinquantenne pretendeva di ottenere prestazioni sessuali, soprattutto con i giovani in evidenti difficoltà economiche.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Federico Aldrovandi, sempre al fianco di Patrizia Moretti

prev
Articolo Successivo

Venezia, tromba d’aria a Dolo: un morto e 30 feriti (VIDEO)

next