“Il Pd farà le primarie e visto che se ne sono andati tutti i candidati, ne sono rimasti solo due e non ci sono donne, vorrei candidarmi anche io, anche perché credo che sia rimasto qualche cinese che non voterà per i candidati del partito”. Così l’europarlamentare di Forza Italia Alessandra Mussolini,  a Napoli per sostenere la candidatura del presidente della Campania Stefano Caldoro alle prossime regionali. La Mussolini apre con una provocazione e con un po’ di anticipo la campagna elettorale, ironizzando sulle primarie del centrosinistra. “Se mi candido – dice – manco se ne accorgono”. Anche l’attuale governatore commenta il caos del Pd in regione, dove le consultazioni sono state rinviate quattro volte e dove due dei cinque candidati si sono ritirati a pochi giorni dal voto non senza polemiche. “Spero che dopo le scazzottate che si sono dati – dice Caldoro – riusciamo finalmente a parlare di programmi perché allo stato attuale non ho visto una sola proposta del centrosinistra”  di Fabio Capasso

Sostieni ilfattoquotidiano.it ABBIAMO BISOGNO
DEL TUO AIUTO.

Per noi gli unici padroni sono i lettori.
Ma chi ci segue deve contribuire, se vuole continuare ad avere un'informazione di qualità. Diventa anche tu Sostenitore. CLICCA QUI
Grazie Peter Gomez

Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Lega a Roma, attivisti Casapound fanno saluto romano fra gli applausi della piazza

next
Articolo Successivo

Firenze, meeting ex M5S. Artini: “Pd c’è un sistema di regole che da Grillo non esiste”

next