Alla faccia della coerenza. Quanti schiamazzi per nulla quelli della minoranza Pd, Sel e compagnia.
E’ bastato un batter di ciglia minimamente ruffiano da parte del Premier Matteo col rimmel Mattarella scelto ad arte, e magicamente la compagnia del “fil di ferro” si è ricompattata.
Le accuse di nepotismo urlate da mesi si tramutano in abbracci.
I sorrisi di Rosy Bindi illuminano l’emiciclo della ritrovata Pax.
Anche Balia-Bersani gioisce. E’ riuscito nel suo intento: tutti i piddini avranno un piatto caldo ora, dopo il gelo e le frustate alla dignità.

E Vendola?
Lo vedo che biascica in tivvù: “No! Non è l’inizio di una nuova maggioranza”.
No. Caro Vendola, dì la verità: di occasione perduta trattasi.

Pregnante  la conduzione della strategia grillina.
Mi ha fatto finalmente comprendere il totale disinteresse che hanno a governare il nostro scassato Paese.
Tanto, ci penseranno Renzi e il Cavaliere ritrovato. Dalla prossima settimana.

Salutammo paisà!!

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Sergio Mattarella e il piccolo Cesare

prev
Articolo Successivo

Nino Mattarella, il fratello del presidente e i prestiti dall’usuraio Enrico Nicoletti

next