Nel giorno delle consultazioni che precedono l’elezione del Presidente della Repubblica, alla sede del Pd in largo del Nazareno è la volta della Lega. “Preoccupati di un patto tra Renzi e Berlusconi? E’ già in corso. Noi speriamo di non aver perso tempo”, dichiara il segretario del Carroccio Matteo Salvini dopo l’incontro con il premier, e rilancia: “Alla peggio avremo perso mezz’ora e diventeremo ancora più cattivelli“. “Renzi ha preso nota della nostra posizione: al Colle deve andarci una persona eletta almeno una volta dai cittadini, non uno calato dall’alto. E non deve avere a che fare con i disastri dell’Europa e con la nascita dell’euro“. Quanto al centrodestra e al patto siglato dal Berlusconi e Alfano, Salvini minimizza: “Preoccupati? Visti i numeri, se il leader di Forza Italia fa un asse con Alfano è lui che si taglia fuori dal centrodestra, viste le politiche che sta attuando il governo”  di Manolo Lanaro

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Diventa Sostenitore
Articolo Precedente

Quirinale, prime risposte da parlamentari Pd a Grillo. Esposito: “Beppe a zappare”

prev
Articolo Successivo

“Renzi vuole Presidente consenziente”. Meloni (FdI) all’attacco: “Oggi solo manfrine”

next