“Posso anche non essere d’accordo sul fatto di sbeffeggiare le divinità, come Allah o Maometto, ma la satira va tutelata, così come bisogna essere solidali coi giornalisti di Charlie Hebdo”. Così un lettore de il Fatto Quotidiano all’alba in edicola per acquistare il numero speciale del giornale con allegato il primo numero del periodico satirico francese, dopo la strage del 7 gennaio. “Perché dovremmo sottrarci dal prendere in giro le loro divinità? Loro non mettono in dubbio il crocifisso o il Presepe?”, si chiede un edicolante di viale Padova a Milano, nella zona di una delle moschee cittadine tra le più note e frequentate. “Non c’è timore – dichiara un altro edicolante – non vedo paure”, un altro cittadino aggiunge invece “forse inviterei alla calma, non è un bene, non ingigantirei la cosa”  di Fabio Abati

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Diventa Sostenitore
Articolo Precedente

Charlie Hebdo, je suis Maurì

prev
Articolo Successivo

FattoTv, Charlie Hebdo in edicola col Fatto: rivedi lo speciale con Gomez e Vauro

next