“Se volete, sto qui a ripeterlo fino a domani quando apre Omnibus. E magari ci sarà Salvini o uno di quelli che non vanno mai in tv“, dice il premier Matteo Renzi. “Lei – ribatte subito il condirettore de il Fatto Quotidiano, Marco Travaglio – è il secondo che va in tv dopo Salvini”. Ed Enrico Mentana interviene: “Però resta vestito, almeno questo vantaggio spero lo mantenga”. Questo è uno dei tanti siparietti che hanno contraddistinto la partecipazione di Renzi a Bersaglio Mobile (La7), dove si è anche parlato della presenza mediatica del segretario della Lega Nord, Matteo Salvini

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Scanzi a Salvini (Lega): “Sollevato nel non vederlo nudo con la cravatta verde”

prev
Articolo Successivo

Mafia Capitale, Lillo a Rampelli (FdI): ‘Fate finta di sorprendervi’. Ed è bagarre

next