“Quando ti stanno sfondando la macchina scendi per fumarti una sigaretta? No. Tenti di scappare”. Così Matteo Salvini, segretario della Lega Nord giustifica la fuga in auto, che poco prima ha travolto alcuni antagonisti arrivati per contestare gli esponenti del Carroccio. Il numero uno della Lega ha incontrato la stampa poco dopo gli scontri, in un hotel della periferia di Bologna. “Siamo stati circondati: se non fossimo andati via c’avrebbero ammazzato – ha raccontato Salvini, mostrando il vetro posteriore della Volvo andato in frantumi  – Siamo stati aggrediti da questi balordi, già noti alle forze dell’ordine. Devono rinchiuderli e buttare via la chiave. C’è il Daspo ai tifosi, mi chiedo perché certa gente sia in giro per Bologna. E’ la prima volta in venti anni che mi capita una cosa del genere”  di Giulia Zaccariello

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L'abbiamo deciso perchè siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un'informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Diventa Sostenitore
Articolo Precedente

Carrara, dopo l’alluvione cittadini occupano il Comune. Sindaco scortato da polizia

next
Articolo Successivo

Sblocca Italia, ex ministro Lunardi a variante di valico: “Renzi grintoso come B.”

next