Ha ucciso la figlia con un colpo di pistola al culmine di una lite. Dopo il delitto, il presunto omicida è fuggito per le campagne ed è stato arrestato in seguito a una vasta battuta della polizia di Stato che lo stava cercando. Quando è stato catturato dalla squadra mobile, l’uomo era ancora in possesso della pistola con la quale ha sparato alla figlia. La donna A.S., 37 anni, tunisina, era madre di tre bambini e secondo le prime indagini all’origine del gesto ci sarebbe una lite familiare per ragioni economiche fra l’assassino, la figlia e il genero, anche lui tunisino. Il delitto è avvenuto intorno alle 20.30 del 21 ottobre nelle campagna di contradata Torrevecchia Carnazza, in territorio di Comiso, nel Ragusano

L’identità della donna non è stata resa nota, gli investigatori non hanno ancora informato i figli della morte della madre. Sul posto stanno completando il sopralluogo gli uomini della Polizia Scientifica per appurare l’esatta dinamica dell’accaduto. 

Sostieni ilfattoquotidiano.it ABBIAMO BISOGNO
DEL TUO AIUTO.

Per noi gli unici padroni sono i lettori.
Ma chi ci segue deve contribuire, se vuole continuare ad avere un'informazione di qualità. Diventa anche tu Sostenitore. CLICCA QUI
Grazie Peter Gomez

Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Riciclavano rame rubato, quattro arresti per ricettazione nel Pavese

next
Articolo Successivo

Sicilia, i fondi Ue per la formazione utilizzati per costruire marciapiedi

next