“No alla violenza in nome di Dio“. E’ l’appello lanciato dal presidente della Camera Laura Boldrini in visita alla moschea di Roma dove ha partecipato all’incontro dal titolo “No al terrorismo! L’Islam è religione di pace”. “L’Isis non è una minaccia per l’Occidente ma per il mondo intero. Le prime vittime sono i musulmani perché si pretende di fare tutto questo in nome dell’Islam ma tutto questo – continua – voi non lo dovete permettere, perché vi stanno espropriando della vostra religione”. Durante il suo intervento, la presidente della Camera ricorda le vittime degli sbarchi sulle coste italiane: “Mi auguro che gli italiani si rendano conto che molte delle persone che arrivano sui barconi subiscono il terrorismo. Non possiamo accettare chi vuole mettere sullo stesso piano vittime e carnefici”  di Annalisa Ausilio

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Venezia, vaporetto contro chiatta nel canale della Giudecca: 7 feriti

next
Articolo Successivo

Immigrazione: la Sicilia dei radar e degli schiavi

next