Un fucile puntato contro l’obiettivo. Chi lo imbraccia fa finta di prendere la mira. E una scritta: “Un grande bacio a tutti coloro che mi odiano”. Parole e foto (su Instagram) di Mario Balotelli. Che, tanto per non smentire quanto detto da Prandelli, dimostra ancora una volta di essere un fenomeno virtuale. La trovata ironica dell’attaccante del Milan è stata indubbiamente di cattivo gusto e a nulla è servito il dietrofront: il centravanti ha rimosso la foto dalla Rete, ma ormai il danno (se di danno si può parlare) era fatto visto che l’immagine ha iniziato a girare sul web. Scatenando un polverone. L’ultima trovata di Supermario, del resto, è arrivata in un giorno non come tutti gli altri. Ieri, infatti, è stata presentata a Casa Milan la nuova squadra alla presenza di Galliani, Barbara Berlusconi e il nuovo tecnico Pippo Inzaghi. Che ha avuto parole al miele per l’attaccante della nazionale e della sua nuova creatura. “Sono sicuro: Balotelli sarà un esempio” ha detto Inzaghi nella sua prima conferenza stampa da allenatore del Milan. Dopo pochi minuti è arrivata la foto su Instagram. Tempi e modi di una magra figura reale per il fenomeno nella vita virtuale.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Diventa Sostenitore
Articolo Precedente

Brasile, Neymar: “Ho rischiato la sedia a rotelle. Ora tifo Argentina”

prev
Articolo Successivo

Mondiali, 200 tifosi del Ghana dopo le partite chiedono asilo politico in Brasile

next