Pd primo partito, Movimento Cinque Stelle saldamente secondo, Forza Italia sotto al 20%, Nuovo Centrodestra e la Lega Nord sopra la soglia di sbarramento, Lista Tsipras fuori. E’ in sintesi il risultato di un sondaggio Ipr Marketing per il Tg3 che conferma il trend delle analisi degli ultimi giorni effettuate anche da altri istituti. Nelle intenzioni di voto per le elezioni europee il Pd raccoglierebbe il 32,3% (con una lieve flessione dello 0,6 nell’ultima settimana) seguito dal Movimento Cinque Stelle al 26%(+1,8%), Forza Italia stabile al 19%, Nuovo Centrodestra-Udc al 5,6%, Fratelli d’Italia vicino al 4, Lista Tsipras al 3,3%. Sotto il 3% Scelta Europea e gli altri partiti.

La sfida a due per la palma di primo partito caratterizza il voto nelle cinque circoscrizioni elettorali: se infatti nelle tre circoscrizioni del Centro-Nord della penisola è il Pd a prevalere, a Sud e nelle Isole è il Movimento Cinque Stelle a conquistare la prima posizione.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L'abbiamo deciso perchè siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un'informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Diventa Sostenitore
Articolo Precedente

M5S, Grillo: “Ecco le spese del terzo V Day. Raccolti oltre 200mila euro”

next
Articolo Successivo

Berlusconi: “Ripartire da presidenzialismo. Se no le riforme sono solo castello di carte”

next